Approvato il Piano esecutivo per le 51 nuove organizzazioni della sperimentazione nazionale

La sperimentazione nazionale Family Audit, promossa dal Dipartimento per le Politiche della Famiglia di Roma e dalla trentina Agenzia provinciale per la famiglia, la natalità e le politiche giovanili ha ricevuto l'approvazione del Piano esecutivo da parte della Giunta provinciale di Trento. Si dà il via ufficiale, quindi, al percorso di certificazione alle 51 nuove organizzazioni che hanno aderito.

Le nuove 51 organizzazioni affiancate dai rispettivi consulenti e valutatori riceveranno, a breve, l'invito ad iniziare il percorso per giungere ad acquisire il marchio Family Audit che coinvolgerà così altri 81.237 dipendenti. Un risultato che conferma la bontà di una certificazione che introduce e sviluppa strumenti di conciliazione vita-lavoro per il benessere dei dipendenti con conseguenti positive ricadute per le aziende.

Le organizzazioni che hanno deciso di abbracciare questo percorso sono dislocate in quasi tutte le regioni italiane e sono presenti nelle più varie tipologie organizzative: enti pubblici con comuni e province; aziende private di piccole, medie e grandi dimensioni; associazioni e cooperative; aziende del settore farmaceutico e metalmeccanico. Non mancano poi importanti aziende impegnate sul piano finanziario.

Il marchio Family Audit - con l’adesione di queste ultime 51 organizzazioni della sperimentazione nazionale - interessa ormai complessivamente 183 aziende: 113 sono trentine e 70 nazionali; 121 sono private e 62 sono pubbliche.

Ulteriori informazioni: http://goo.gl/j3vMQT