Newsletter n.36 Aprile 2015

Secondo avviso nazionale per la Certificazione “Family Audit”

Il 15 aprile 2015 il Dipartimento per le politiche della famiglia incardinato presso il Consiglio dei Ministri ha emanato il secondo avviso nazionale a favore di 50 organizzazioni pubbliche e private che intendono acquisire la Certificazione Family Audit. La scadenza è fissata al 31 maggio 2015.

 

Articolo completo


La certificazione Family Audit e le misure dei piani aziendali

"La certificazione Family Audit e le misure dei piani aziendali" è il titolo della tavola rotonda che si è svolta venerdì mattina 17 aprile presso la Sala Belli del Palazzo della Provincia autonoma di Trento. Si sono analizzate le misure dei Piani aziendali attivate con l'acquisizione della certificazione Family Audit. Si è discusso sul legame imprescindibile che esiste tra il benessere personale del dipendente e la produttività. Si è sottolineato il crescere del senso di appartenenza all’azienda da parte del dipendente soddisfatto.

 

Articolo completo


Riunione del Consiglio dell'Audit il 16 aprile

Il Consiglio dell'Audit si è ritrovato giovedì 16 aprile ed ha assegnato un nuovo Certificato base alla Cassa Rurale Alto Garda B.C.C.. E rinnovata la certificazione ad altre tre organizzazioni: certificato base per la seconda annualità alla Cooperativa Sociale Comunità Betania e al Comune di Marnate facenti parte della Sperimentazione nazionale; certificato finale a L'Ancora Società cooperativa sociale con sede a Tione di Trento.

 

Articolo completo


Protocollo d'intesa per il progetto Co-manager

Con nuove adesioni si sta potenziando il progetto Co-manager. La Provincia autonoma di Trento, rappresentata dall'assessora alle pari opportunità, ha siglato, lo scorso 15 aprile per il progetto Co-Manager, un protocollo d'intesa con il Comitato per l'Imprenditoria Femminile, il Comitato Unitario degli Ordini e Collegi Professionali, il Coordinamento delle Libere associazioni professionali Trentino Alto Adige Südtirol, le Associazioni datoriali di categoria e la Consigliera di parità nel lavoro.

 

Articolo completo