Newsletter n.2 Ottobre 2011

Certificazione Family Audit

Il numero di aziende certificate Family Audit cresce di mese in mese. In ottobre due aziende con sede legale a Trento hanno ricevuto il certificato base, la tsm- Trentino School of Management e la Società Cooperativa Sociale Tagesmutter del Trentino.

 

Vai al registro delle organizzazioni


Alcuni dati sul Family Audit

Sempre più numerose sono le organizzazioni che partecipano alla certificazione Family Audit. La Provincia Autonoma di Trento si è dotata nel giugno 2010 di Linee guida per lo standard Family Audit, uno strumento a disposizione delle aziende che intendono adottare politiche di gestione del personale orientate al benessere dei propri dipendenti e delle loro famiglie. Ad oggi sono più di 50 le aziende coinvolte

 

Alcuni dati


Sperimentazione nazionale: accordo di collaborazione

La Provincia Autonoma di Trento e il Dipartimento per le politiche della famiglia presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri stanno lavorando insieme per la diffusione sperimentale dello standard Family Audit a livello nazionale. In data 26 ottobre 2011 è stato sottoscritto da entrambe le parti l’accordo di collaborazione che dà la possibilità anche a singole organizzazioni che hanno sede in regioni non aderenti alla sperimentazione Family Audit, di partecipare al percorso sperimentale.

 

Leggi l'accordo


Bando di gara

Lo standard Family Audit sempre più è riconosciuto dal territorio come elemento che connota e qualifica le organizzazioni che acquisiscono la certificazione attraverso un impegno concreto nella realizzazione di politiche aziendali orientate alla conciliazione famiglia e lavoro. Alcune amministrazioni comunali, quali ad esempio quelle di Bedollo e Fornace, hanno predisposto un bando di gara per la gestione dell’asilo nido, il quale riconosce un punteggio specifico alle aziende certificate Family Audit.

 

Leggi il bando


Convention dei comuni “Family Friendly”

L’Agenzia per la famiglia della Provincia Autonoma di Trento invita alla seconda convention dei comuni “Family Friendly”. La convention dal titolo “Le politiche comunali per il benessere della famiglia” si realizzerà a Cles il 24 novembre 2011.

 

Leggi il programma


Progetto TelePat

La giunta provinciale ha approvato in data 21 ottobre 2011 uno studio di fattibilità del “Progetto TelePat” per lo sviluppo e la realizzazione del telelavoro per i dipendenti dell’amministrazione provinciale. Tra gli obiettivi della sperimentazione la riduzione dei costi di funzionamento dell’amministrazione pubblica, il favorire la conciliazione famiglia e lavoro, la diffusione dell’ICT, nonché il miglioramento del territorio e dell’ambiente. Il telelavoro potrà  essere eseguito a domicilio o in appositi telecentri.

 

Leggi la presentazione del progetto


Master in Gestione delle Politiche familiari

Ad inizio 2012 prenderà avvio il Master in Gestione delle Politiche familiari organizzato dall'Università di Trento. E’ un master universitario di secondo livello che coinvolgerà massimo 25 partecipanti. Per ulteriori informazioni vai al link di tsm

 


Family Taxi

Nell’ambito dei servizi predisposti per conciliare i tempi e le necessità tra impegni familiari e lavorativi è operativo da alcuni mesi il FAMILY TAXI. Il servizio semplifica la vita alle famiglie che per impegni lavorativi, incompatibilità di orari od improvvise emergenze vengono a trovarsi temporaneamente in difficoltà nel trasportare o accompagnare i figli minorenni. Il servizio, garantito dalle due cooperative taxi di Trento e di Rovereto nell'ambito dei rispettivi territori comunali dal mattino fino a sera, prevede che sul taxi possa salire un adulto (un genitore, parente,...) con uno o più figli minorenni ad un costo a misura di famiglia.
Per ulteriori informazioni si rinvia al sito Trentinofamiglia

TORNA ALL'ARCHIVIO