News

Aumenta il numero delle certificazioni della seconda sperimentazione nazionale. In rilievo

Altri due Consigli Audit ravvicinati - quelli del 17 e 26 novembre 2016 - per far fronte alle richieste di certificazione Family Audit provenienti dalle organizzazioni sia con sede in Provincia autonoma di Trento, ma soprattutto dalle organizzazioni che rientrano nelle due sperimentazioni nazionali in corso.
Nei due Consigli sono stati assegnati 9 certificati base per le aziende della seconda sperimentazione e 7 certificati finali (terza annualità) alle aziende della prima sperimentazione. Quasi tutte queste ultime hanno optato per il triennale mantenimento della certificazione.

Family Audit, aggiornate le linee guida In rilievo

Campo di applicazione, aggiornamento del processo di certificazione, analisi d’impatto: sono gli ambiti su cui agiscono le principali novità dell’aggiornamento, approvato dalla Giunta provinciale su proposta del presidente, delle linee guida dello standard “Family Audit”. L’esperienza maturata sul campo dal giugno del 2010, quando sono state adottate le prime linee guida, successivamente modificate, ha suggerito una revisione complessiva della materia.

Accordo di collaborazione tra la Provincia autonoma di Trento e il Comune di Cremona in tema di certificazione Family Audit. In rilievo

L’11 novembre 2016 è stato sottoscritto l’Accordo di collaborazione tra l’Agenzia provinciale per la famiglia, la natalità e le politiche giovanili della Provincia autonoma di Trento e il settore Politiche sociali del Comune di Cremona per sviluppare nel proprio territorio lo standard Family Audit, la certificazione che favorisce la conciliazione vita-lavoro-famiglia. Un Accordo che avrà validità di tre anni.

Altre cinque nuove organizzazioni certificate Family Audit per la prima volta. In rilievo

Il Consiglio Audit del 26 ottobre 2016 ha assegnato due certificati finali Family Audit rispettivamente alla Provincia di Cagliari e all’Istituto di Fisiologia clinica del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR). Ha riconosciuto, inoltre, il certificato base a cinque organizzazioni del secondo bando della sperimentazione nazionale.

Nuove certificazioni per il secondo bando

Con la seduta del Consiglio dell'Audit del 6 ottobre 2016 si è ampliata in maniera significativa l'attribuzione di certificazioni Family Audit alle organizzazioni aderenti al secondo bando della sperimentazione nazionale.

Premio Nazionale per l'Innovazione alla Dedagroup spa In rilievo

Durante l'assegnazione del Premio Nazionale per l'Innovazione alla Dedagroup spa viene citato anche il marchio Family Audit.
Doppio successo per Dedagroup: si aggiudica il Premio nazionale dell’Innovazione e il premio Imprese per l'Innovazione (lxl) di Confindustria. Il riconoscimento è stato assegnato dal Presidente della Repubblica per il modello di business e organizzativo vincente.

Family Audit: ratificato l'accordo per la sua diffusione a livello nazionale In rilievo

Promozione e diffusione su scala nazionale dello standard "Family Audit": lo prevede l'accordo, sancito nella seduta del 3 agosto scorso della Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano, ratificato oggi dalla Giunta provinciale su proposta del presidente Ugo Rossi. L'accordo riguarda la promozione e diffusione nel mercato pubblico e privato del lavoro della certificazione della qualità dei processi organizzativi che riguardano la conciliazione famiglia e lavoro. Ogni ente che vorrà aderire allo standard Family Audit stipulerà un apposito accordo di collaborazione che definirà le modalità e i tempi per rendere effettiva la sua diffusione nel proprio territorio.

Accordo in Conferenza Stato-Regioni sul lancio nazionale del marchio Family Audit In rilievo

La Presidenza del Consiglio dei Ministri, su indicazione del Ministro per gli Affari regionali e le autonomie con delega alle Politiche per la famiglia, Enrico Costa, ha approvato l'Accordo tra il Governo, le Regioni e la Provincia autonoma di Trento, che ha come obiettivo la promozione e la realizzazione in ambito sia pubblico che privato dello standard Family Audit.

L'assegnazione di nuove certificazioni Family audit

Col crescere del numero delle Organizzazioni impegnate a sviluppare lo standard Family Audit, il Consiglio dell'Audit intensifica la propria attività nella valutazione periodica dei Piani aziendali e nell'assegnazione di nuove certificazioni. Nelle ultime sedute sono entrate in valutazione anche le organizzazioni facenti parte del 2° bando nazionale 2015-2018.

Il presidente Rossi dal ministro Costa: il Trentino un modello per le politiche familiari

Il Trentino un modello per il resto del Paese per quanto riguarda le politiche familiari, nelle loro varie forme, dalla conciliazione lavoro-vita al sostegno ai nuclei familiari meno abbienti: questo in sintesi quanto emerso oggi a Roma nel corso dell'incontro fra il governatore del Trentino Ugo Rossi, accompagnato dal dirigente dell'Agenzia provinciale per la famiglia Luciano Malfer, e il ministro agli Affari regionali e Autonomie Enrico Costa.

Pagine